salvaraja 1 salvaraja 2 salvaraja 3 salvaraja 4 salvaraja 5 salvaraja 6 salvaraja 7 salvaraja 8 salvaraja 9 salvaraja 10

Primo piano

DOMENICA 4 OTTOBRE – SCOPRIAMO IL MONDO ANIMALE

Care famiglie, l’autunno è una stagione di grande fermento in cui tutti gli animali si preparano al meglio in vista del freddo. In mattinata una bella passeggiata ci porterà alla scoperta degli animali che abitano campi e boschi di Salvaraja. Impareremo a … Continua a leggere

ISCRIZIONI A.S. 2020 – 21

USCITE DIDATTICHE a.s. 2020 – 2021   Gentili Insegnanti, il nuovo anno scolastico è iniziato e come sempre Salvaraja è al vostro fianco per aiutarvi nell’educare alle tematiche ambientali. Oltre alle nostre consolidate proposte, che potete trovare nel sito suddivise per ordini … Continua a leggere

GIORNATE APERTE PER INSEGNANTI

Il Progetto di educazione ambientale Salvaraja organizza giornate aperte per gli insegnanti, momenti d’incontro preziosi per conoscere e valutare la nostra realtà e i percorsi didattici proposti, ma anche l’occasione per concertare in modo sinergico percorsi “tagliati su misura”. Le … Continua a leggere

Salvaraja

Salvaraja è natura incontaminata a pochi passi da Milano… oltre 150 ettari nel Parco Lombardo della Valle del Ticino, tra boschi secolari, campi, rogge, risorgive e fiume, dove famiglie e scuole, di ogni ordine e grado, possono sperimentare un contatto autentico con un ambiente intatto e con le tematiche legate alla sua protezione.

I suoi boschi si affacciano sulle rive del fiume. Nell’inoltrarsi in querceti secolari, camminando su tappeti di mughetti o nelle ampie radure a brugo, è facile incontrare caprioli, tassi, volpi, lepri e altri piccoli mammiferi, osservare aironi e martin pescatori, poiane e falchi di palude, upupe, picchi e numerosi passeriformi. Le acque del Ticino, le lanche e le rogge sono popolate da anfibi e pesci di grande pregio conservazionistico, quali i tritoni e i lucci e le specie endemiche: trota marmorata e rana di Lataste.

Vorremmo che l’amore per la natura e l’attenzione per la sua conservazione diventassero valori condivisi dalla collettività.

Continua…